post

Formula 1 2016: tutto ciò che c’è da sapere

Il mondiale di Formula 1 2016 ha preso via e ha già svolto le prime tre gare della stagione, con un risultato un pò sorprendente, anche se molti se lo aspettavano.

– Il dominio di Rosberg.

Il mondiale di formula 1 2016 è iniziato sotto il segno di Nico Rosberg, che ha messo a segno tre vittorie di fila in questo inizio di mondiale e domina la classifica con 75 punti, mentre il compagno di squadra Hamilton segue con soli 39 punti.

Quindi il tedesco della Mercedes può contare su un vantaggio già molto ampio, questo grazie a tre gare dominate, dove il tedesco non è mai andato in affanno e dove nessun altro pilota è stato in grado di contrastarlo, a partite dal compagno Hamilton. Il campione del mondo in carica infatti finora non ha affatto brillato, e in tre gare ha ottenuto solo un secondo, un terzo e un settimo posto, dimostrandosi soprattutto stranamente fragile rispetto al compagno di squadra. test-paul-ricard-sebastian-vettel

Gli scorsi anni infatti il confronto tra i due aveva sempre indebolito Rosberg, quest’anno invece sembra avvenire il contrario. Oltre alle Mercedes, chi può provare a dire la sua su questo mondiale è la Ferrari, che però ha iniziato la stagione in maniera molto altalenante.

In particolare nelle prime due gare si è avuto prima il ritiro di Raikkonen e poi di Vettel, poi nell’ultima gara che si è disputata, quella in Cina, le due rosse sono arrivate seconda e quinta, troppo poco però se si vuole dare fastidio a Rosberg.

– Formula 1 2016: le sorprese.

Oltre alle varie big c’è da segnalare anche qualche tema che sta stupendo in modo positivo in questo inizio di stagione. Di sicuro la sorpresa più bella è stata rappresentata, soprattutto nelle prime due gare che si sono tenute in Australia e Bahrain, dalla Haas.

La vettura americana, al debutto assoluto in Formula 1, è riuscita a ottenere ben 18 punti, frutto del quinto e sesto posto ottenuti da Ro,man Grosjean. In particolare il pilota ex Renault ha stupito tutti in questo inizio di stagione, dimostrandosi subito molto competitivo con una vettura al debutto assoluto. Il mondiale di Formula 1 2016 inoltre sta vedendo la piacevole conferma di Max Verstappen: il pilota appena diciottenne della Toro rosso infatti sta facendo grandi cose anche in questa secondo stagione in Formula 1, ha ottenuto 13 punti e soprattutto riesce sempre a infiammare ogni gara con sorpassi da urlo e soprattutto lotta senza timore anche contro piloti molto più decorati di lui.

– Formula 1 2016: le modifiche ai regolamenti e le dirette tv.

Il mondiale di Formula 1 2016 ha vissuto un inizio molto teso tra il patron del circus Bernie Ecclestone e i piloti. Infatti il capo assoluto della Formula 1 aveva deciso, ad inizio stagione, di cambiare il sistema di qualifiche introducendo un meccanismo ad eliminazione, tuttavia questo sistema non è mai piaciuto ai piloti e dopo mille polemiche sono riusciti ad ottenerne l’eliminazione.

Il mondiale di formula 1 2016 potrà essere visto su Sky con tutte le gare in diretta, con un canale sul pacchetto sport dedicato, mentre la Rai garantisce la visione in diretta di dieci gare in diretta sulle ventuno che si corrono, inoltre le altre gare saranno trasmesse in replica.

post

I migliori specialisti del seno a Firenze

La mastoplastica additiva di cosa si tratta

 

Si tratta di un particolare tipo di intervento di chirurgia plastica (conosciuto anche come intervento di ingrandimento del seno); oggi rappresenta uno degli interventi più richiesti al pari della liposuzione.

In poche parole la finalità principale di tale intervento risponde ad una semplice esigenza di tipo estetico, che è quella di ottenere un aumento delle dimensioni del seno ritenuto troppo piccolo rispetto all’immagine del corpo generale o desiderata.

La tecnica è stata sperimentata per la prima volta circa un secolo fa, il primo intervento risale addirittura al 1895, secondo una recente statistica negli ultimi anni si è registrato un aumento di interventi pari al 300%.

 

Le protesi al seno utilizzate a Firenze

 

Oggi la maggior parte degli interventi si attuano mediante l’inserimento di protesi, cosiddette protesi mammarie, esse realizzate in silicone, mentre il loro contenuto interno può variare, le più apprezzate sono quelle il cui contenuto è in gel coesivo in silicone, perché risultano più resistenti, ne esistono di tutte le dimensioni e di tutte le forme.

Un’alternativa alle protesi in gel, può essere quella delle protesi di acqua salina, il vantaggio di queste è che vi sarà un maggiore assorbimento del contenuto in caso di rottura, mentre lo svantaggio sta nel risultato meno naturale.

Una terza alternativa è quella delle protesi a base di idrogel, che però comporta più effetti negativi per il nostro organismo.

 

L’intervento  nella clinica specializzata

 

L’apertura cutanea va dai 4-7 centimetri di lunghezza e si troverà nella maggior parte dei casi sul margine dell’areola, in alcuni casi anche a livello dell’ascella. Attraverso l’apertura che consiste in una incisione viene elaborata la parte nella quale sarà inserita successivamente la protesi, una volta che la stessa è stata posizionata, prima della chiusura del tratto interessato, vengono introdotti dei drenaggi per far defluire sangue e siero.

Conclusasi la fase operatoria, che dura in media un’ora e si fa in anestesia locale, nella fase post-operatoria i drenaggi resteranno attivi per circa 24 – 36 ore.

Una settimana prima del giorno fissato per l’operazione e fino a tale, è sconsigliato non fumare, ne bere alcol e non prendere medicinali, se non espressamente indicati dal chirurgo, in ogni caso sono da evitare le aspirine perché comportano un notevole sanguinamento.

 

Rischi possibili derivanti dalla mastoplastica additiva

 

Pur essendo oggi l’intevento di mastoplastica additiva sicuro, non mancano rischi o complicanze che si possono verificare dopo l’intervento: comparsa di ematomi o infezioni alle mammelle o zone limitrofe, dolore cronico anche a distanza di sei mesi e un anno dall’intervento, cicatrici, cancro alla mammella.

In ogni caso i requisiti che possono determinare una discreta riuscita dell’intevento sono: tecnica chirurgica che più possa adattarsi alla situazione anatomica soggettiva; qualità delle protesi; esatto collocamento delle protesi.

I vantaggi sono un aumento della propria autostima, femminilità, correzioni di eventuali difetti del seno.

I costi dell’operazione di mastoplastica additiva a Firenze

 

Non esiste un prezzo fisso, esso varia e viene di solito concordato per ogni singola operazione, il costo finale dell’intervento viene deciso solo dopo la visita preliminare con il medico, in ogni caso il costo dell’intervento di mastoplastica additiva comprende anche le protesi, in media ci vogliono comunque almeno 5/6 mila euro per l’operazione. Richiedi maggiori info per il tuo intervento di mastoplastica additiva a Firenze.

post

Motogp: cosa è successo e cosa può accadere

Il mondiale di Motogp dopo tre gare dice che il favorito numero uno è diventato Marq Marquez, che sta spazzando via i pronostici che erano stati fatti ad inizio stagione.

Come erano andati i test e cosa hanno detto le prime gare.

Vedendo i test invernali infatti si erano viste le Yamaha e le Ducati come le moto più forti del lotto, mentre le Honda erano andate in difficoltà. Questo non solo perchè il cambio dei pneumatici avevano dato grandi difficoltà alle moto guidate da Marquez e da Pedrosa, ma anche perché il cambiamento del regolamento ha portato diversi cambiamenti tecnici nelle moto che Honda non ha saputo affrontare, almeno all’inizio. motogp

Nella prima gara questa impressione sembrava confermata, con Lorenzo e Dovizioso che terminano davanti a Marquez, tuttavia le due gare successive, che si sono tenute in Argentina e Stati uniti hanno cambiato tutte queste previsioni. Infatti Honda ha messo a posto alcuni punti e Marquez ha ripreso a volare, con il giovane campione spagnolo che ha centrato due vittorie di fila.

Ma oltre alle vittorie di fila ha fatto impressione la facilità come le quali le ha ottenute, con una facilità davvero imbarazzante. C’è da dire che tra le altre moto le Ducati hanno convinto più delle Yamaha, tuttavia la sfortuna le ha perseguitate, in particolare dovizioso è stato il più colpito.

L’inizio di stagione delle Ducati.

Le Ducati hanno iniziato bene questo campionato, dimostrando di poter essere davvero competitive fino in fondo, tuttavia i punti che sono stati raccolti sono stati molto pochi rispetto a quanto è stato seminato. In particolare nella prima gara del Qatar Dovizioso è finito secondo, lottando per larghi tratti della gara per la vittoria con Lorenzo, mentre Iannone è finito a terra. nella seconda gara, in Argentina, quando il secondo posto sembrava ormai certo con Dovizioso e Iannone era arrivato terzo, a pochi giri dalla fine il giovane italiano ha steso il compagno di squadra con una manovra troppo rischiosa, facendo così perdere le due posizioni del podio e scatenando soprattutto la furia dei vertici Ducati.

Infine nella gara del Texas è arrivato il primo podio della stagione per Iannone, mentre Dovizioso è stato ancora toccato e così è finito a terra per colpe non sue. Ora però il Dovi vuole ripartire più forte di prima già a partire da Jerez, consapevole che la moto è davvero competitiva.

La Motogp solo su Sky.

Tutte le diciotto gare della Motogp per questa stagione saranno visibili solo su Sky. La piattaforma satellitare ha creato, sul proprio pacchetto sport, un canale che si dedica in modo esclusivo della Motogp, con tante trasmissioni di approfondimento che durante la settimana raccontano cosa succede nell’attualità, inoltre vengono ripercorse anche el gare più spettacolari della storia di questo sport, mentre quando ci sono le gare il week end inizia il giovedì con la conferenza stampa di presentazione e poi vengono trasmesse tutte le prove libere, le qualifiche e la gara. Insomma un modo tutto nuovo per gli appassionati di vivere questo sport che amano, inoltre chi dispone della tecnologia di My Sky può registrare la gara e vedersela quando vuole.

post

Il fenomeno delle serie tv: le motivazioni dietro questo grande successo

‘Il fenomeno delle serie tv: nuovo genere dalla dignità cinematografica’

Fino a non troppi anni fa, le serie tv erano considerate prodotti di serie B: venivano girate e scritte con poca cura. Gli attori consideravano il recitare in produzioni destinate al piccolo schermo un trampolino di lancio o la loro ultima spiaggia.

Anche i telespettatori condividevano questo atteggiamento: chi si appassionava ad un prodotto televisivo spesso lo faceva di nascosto, negando anche l’evidenza qualora scoperto. Questo contesto penalizzava in modo pesante anche serie televisive che, tutto sommato, potevano e possono essere considerate ottimi prodotti: ‘E.R – medici in prima linea’, ‘X-Files’, ‘Friends’ e ‘Buffy l’ammazzavampiri’, per esempio, sono telefilm che ancora oggi hanno molto da dire. fenomeno delle serie tv

Da alcuni tempi, però, il fenomeno delle serie tv è esploso in modo prepotente: i migliori registi, i migliori sceneggiatori e persino molte star di Hollywood hanno deciso di avvicinarsi a questo mondo portandone la qualità ad un livello, talvolta, molto vicino a quello cinematografico.

‘Lost: il punto di svolta’

In molti si sono interrogati quale sia stato il punto di svolta, il momento in cui il fenomeno delle serie tv ha assunto la sua forma attuale. Secondo molti critici, ‘Lost’ deve essere considerato un vero e proprio spartiacque: l’isola e i suoi naufraghi hanno cambiato per sempre il mondo della serialità televisiva. Il primo effetto di questa produzione è stato quello di portare gli autori dei telefilm agli onori della cronaca.

Prima di ‘Lost’ difficilmente gli spettatori si interrogavano sui nomi degli sceneggiatori e degli ideatori delle serie tv: grazie alla loro diabolica opera, invece, J.J. Abrams, Damon Lindelof e Jeffrey Lieber sono diventati nomi conosciuti non solo dagli addetti ai lavori. Questa serie televisiva si è affermata per diverse ragioni: la qualità della sua scrittura è la prima di esse. Lo spettatore è rimasto incollato alle avventure di Locke di Jack, di Hugo e di Sawyer per 6 anni, cercando di seguire passo passo le evoluzioni della trama. Spesso il filo logico si è perso, ma la tensione è rimasta alle stelle.

‘Sit-com: un mondo a parte’

Prima dell’affermarsi del fenomeno delle serie tv, le sit-com erano spesso prodotti scadenti: la loro comicità sovente cadeva nella banalità se non nella volgarità. Ovviamente è doveroso citare alcune eccezioni: ‘Friends’, ‘Seinfeld’, ‘Frasier’, ‘Will e Grace’ sono state produzioni divertenti, intelligenti e a tratti indimenticabili. Il contesto generale, però, non era degno di queste vette. Il discorso cambia a partire dal 2005, anno in cui viene trasmessa la prima puntata di ‘How I Met Your Mother’. Le prime cinque stagioni di questa sit-com sono veramente strepitose. A seguire verranno prodotti altri telefilm di grande interesse: ‘Comunity’, ‘The Office’, ‘Parks and Recreation’, ‘New Girl’ hanno proposto una scrittura originale, brillante, non scontata e ricca di riferimenti meta-genere.

‘Hollywood apre gli occhi’

Il fenomeno delle serie tv viene recepito anche dal mondo del cinema: Hollywood, che storicamente ha snobbato il mondo della televisione, si rende conto che può avere per le mani nuove possibilità espressive. Se il visionario David Lynch, girando la leggendaria ‘Twin Peaks’ nel 1990, ha indubbiamente precorso i tempi, negli ultimi anni altri suoi colleghi hanno deciso di affidarsi al mezzo televisivo.

Per esempio Martin Scorsese ha prodotto due serie tv di grande pregio: la prima è ‘Boardwalk Empire’, ambientata nel mondo malavitoso dei ruggenti anni ’20, la seconda è ‘Vinyl’, serie del 2016 suggestiva della scena musicale della New York anni ’70. Anche Steven Spielberg ha ceduto da tempo alle lusinghe del piccolo schermo: sua la produzione di ‘Band of Brothers – Fratelli al fronte’, miniserie ambientata in Normandia ai tempi della Seconda Guerra Mondiale.

Come dimenticare, inoltre, l’episodio mozzafiato di ‘CSI: Scena del crimine’ girato nel 2005 da Quentin Tarantino? La tensione che è riuscito ad imprimere in quelle scene è degna delle sue migliori pellicole. Anche le eccellenze cinematografiche italiane si sono accorte delle potenzialità del mezzo: il regista Paolo Sorrentino, premio Oscar per ‘La grande bellezza’, ha girato una miniserie intitolata ‘The Young Pope’ con Jude Law, Diane Keaton e Silvio Orlando.

‘Grandi attori per grandi ruoli’

Da quando è emerso il fenomeno delle serie tv, anche i grandi attori hanno iniziato a fare a gara per partecipare a progetti televisivi di pregio. Se una volta le star di Hollywood si limitavano ad intervenire in qualità di guest stars in brevi e fugaci apparizioni (come Julia Roberts in ‘Friends’, per esempio), negli ultimi anni si propongono come protagonisti. Il caso più eclatante è probabilmente la partecipazione di Kevin Spacey (due volte premio Oscar per ‘I soliti sospetti’ e per ‘American Beauty’) a ‘House of Cards’.

Questa serie televisiva è scritta in modo magistrale: lo stile con cui Spacey interpreta il perfido e corrotto Frank Underwood, però, la rende un vero e proprio gioiello. Emblematico è il caso di Matthew McConaughey: l’attore vince l’Oscar nel 2013 per la sua straordinaria prova in ‘Dallas Buyers Club’. L’anno successivo si impegna nel ruolo di protagonista in ‘True Detective’, produzione dedicata al piccolo schermo. Il fenomeno delle serie tv sembra davvero non conoscere confini.

post

In arrivo la nuova serie di Gomorra

Cosa nasconde il successo della prima serie di Gomorra?

La prima serie di Gomorra è stata, senza alcun dubbio, tra le più seguite in Italia e all’estero, ed è riuscita a detenere dei record di assoluta importanza e rilevanza. Capace di far stare in media, per ogni puntata, più di 700 mila telespettatori di fronte gli schermi, è diventata la serie tv italiana più seguita in Italia.

Ma non finisce qui! La serie di Gomorra negli ultimi 2 anni è riuscita ad aggiudicarsi premi di rilevanza e importanza mondiale, vincendo l’ambitissimo premio, al Roma Fiction Fest del 2014, di Miglior prodotto italiano, premio che ha coronato questa serie tv, facendola diventare l’imperatrice indiscussa nel panorama italiano delle serie tv; ed ancora, al Montecarlo Film Festival del 2015, Gomorra ha continuato a vincere, con il riconoscimento di Miglior Serie Tv internazionale, mostrando la sua capacità di estendere il proprio successo anche all’estero (la prima serie di Gomorra è stata venduta in ben 130 paesi del mondo, ed addirittura, negli Stati Uniti, che da sempre è la nazione leader indiscussa in questo settore).

Come per il detto, per ogni grande uomo c’è dietro una grande donna, nel caso di Gomorra, per ogni grande serie Tv ci sono dietro dei grandi attori, ma anche registi; infatti, oltre alla serie tv, si sono aggiudicati premiad aggiudicarsi premi anche i protagonisti di questa straordinaria serie.

Marco d’Amore, che per chi ha seguito la serie lo conosce come l’Immortale Ciro di Marzio, si è aggiudicato il premio di migliore attore in una serie tv; ed ancorare l’impeccabile Salvatore Esposito, interprete del personaggio di Gennaro Savastano, ha ricevuto una menzione speciale della giuria la Roma Fiction Fest del 2014; per non parlare della vittoria di Maria Pia Calzone, che interpretando Imma Savastano, con una stupenda recitazione, si è portata a casa il premio di migliore attrice italiana al Roma Fiction Fest del 2014.

L’attesa finisce qua, in arrivo 12 episodi inediti di Gomorra 2

Dopo 2 interminabili e lunghissimi anni di attesa, Gomorra torna a far parlare di se. Quando inizia Gomorra 2? In arrivo su SkyAtlantic le nuovissime ed inedite puntate della seconda serie di Gomorra, che ha inizo Martedì 10 Maggio 2016; andranno in onda, da questa data, i nuovi episodi, che ci racconteranno tutte le novità e le nuove vicissitudini del clan dei Savastano.Gomorra-2

Quando la seconda serie di Gomorra comincerà ad essere trasmessa, nello stesso momento inizierà una stagione ricca di novità e trame inaspettate. Il cast spettacolare che abbiamo imparato a conoscere nel tempo, è ormai entrato nel nostro cuore, e sarà pronto a raccontarci nuovamente il clan Savastano dei suoi più piccoli particolari.

Le novità introdotte con l’inizio di Gomorra 2

Dopo la spettacolare proposta che ci è stata offerta dalla prima serie di Gomorra, è difficile pensare che gli autori riusciranno a superarsi, ma le aspettative sono alte, soprattutto perché dalle anticipazioni si scoprono delle novità che renderanno la seconda serie di Gomorra avvincente e straordinaria.

Ricordiamo che del resto Gomorra è una serie tv che prende spunto dalle parole Roberto Saviano, che è riuscito come pochi in Italia a raccontarci in modo particolarmente dettagliato, le più nascoste realtà all’interno delle dinamiche dei clan camorristici; questa serie prodotta da SkyAtlantic, in collaborazione con Cattleya e Fandago, e con la partecipazione di Beta Film, come per l’anno scorso, che ha realizzato 1 milione di telespettatori, riuscirà anche ques’anno ad avere la meglio, intrattenendo gli italiani con il crude ma magico realismo che è stato proprio della prima serie di Gomorra.

Tutti siamo ansiosi di conoscere le novità della seconda serie di Gomorra, tra queste, una delle domande più ricorrenti è: quale sarà la fine di Genaro Savastano?
La risposta ci è data dall’ultima puntata, dove Genny, anche se, coinvolto in uno scontro a fuoco, e ferito gravemente, riesce nell’ultima scena a muovere la mano, lasciandoci intuire che rimarrà in vita; in ogni caso, a toglierci ogni dubbio è lo stesso attore che ci conferma per la seconda serie di Gomorra la sua presenza sui teleschermi.

Qual’è il futuro del clan?

Tra le domande più frequenti c’è quella sul futuro del clan; quale sarà il destino della famiglia dei Savastano ed il conseguente futuro del clan?
Una cosa è certa, dopo essere evaso dalla prigione, il boss Pietro Savastano cercherà la sua personale vendetta, oltre che in tutti i modi, di riprendere ciò che per diritto era da sempre stato suo, il comando del clan.
La guerra sarà sicuramente spietata e sanguinosa, come già ci ha abituato la prima serie di Gomorra, e ci dovremmo aspettare dinamiche di questo tipo.
Gomorra però non è solo un prodotto nato dalla fantasia, quindi prendendo spunto da fatti reali, troveremo molto probabilmente, all’interno della seconda serie, anche degli avvenimenti che saranno in qualche modo correlati alla realtà; come è già accaduto durante la prima serie di Gomorra, un obbiettivo che resta vivo nel percorso del regista Sollina.

Un nuovo mondo femminile e una nuova “cattiva”

Una delle novità più attese per Gomorra 2 è, anzi sono, le 2 nuove figure femminili. Una prenderà il posto della “cattiva” Imma Savastano, e sarà l’attrice Cristina Donadio ad avere quest’onore; l’altra invece interpreterà un ruolo difficilissimo, ovvero quello della prima trans della serie.

Quando inizia la Seconda serie di Gomorra? La risposta è gia stata data! Il 10 Maggio 2016. Non ci resta che aspettare dunque ancora poco, il 10 Maggio potremo finalmente scoprire su SkyAtlantic cosa ci regalerà la seconda serie di Gomorra 2, non vediamo l’ora!

Non perderti l’inizio di Gomorra 2 serie!

post

Dove trovare prodotti di qualità per centri estetici

Gli ultimi ritrovati professionali e all’avanguardia sono difficili da trovare e a volte veramente molto costosi, spesso ci si affida quindi a prodotti a buon mercato, che il più delle volte non sono per nulla efficaci o addirittura creano problemi e danni. Pserviceweb.com ha una vastissima esperienza nel settore e in molti altri campi sin dal 1993, dove altri danno per scontato cose che, al contrario, non sono per nulla da prendere sottogamba. Dove inoltre ci sono contrattempi e raggiri del commercio via internet, si cerca un porto sicuro su cui attraccare, farne un luogo di cui fidarsi e renderlo il punto focale del commercio di prodotti per la cura personale. L’igiene, la cosmesi e il benessere della persona, nonché la pulizia e l’attrezzatura per i professionisti del settore, dalla A alla Z. Niente imitazioni scadenti o poco funzionali, quindi, ma strumenti di alta qualità e garantiti per dimostrare che prendere a cuore la propria professione e il cliente stesso non è solo uno stereotipo delle pubblicità in televisione. Si avranno quindi mezzi confortevoli che lasceranno il segno nella memoria cliente, non sul suo corpo.

Pservice è rivenditore di prodotti per centri estetici e non solo: nel vastissimo catalogo troviamo prodotti usa e getta come carta, guanti senza lattice monouso, attrezzi per la disinfezione e la sterilizzazione,  bendaggi per trattamenti cellulite e ritenzione idrica, pronto soccorso, abbigliamento a norma haccp, deodoranti per ambiente e molto altro, perfettamente utili anche per la casa e l’azienda, non necessariamente solo per un centro estetico. Strumenti per la riabilitazione e la ginnastica, podologia, apparecchi per la misurazione corporea e bilance per avere una visione a 360 gradi del benessere della persona e per uno stile di vita sano e attivo.

Il campo su cui però si concentrano le forze di questa azienda è la cosmesi, anche in questo caso coprendo tutto il settore senza lacune e, inoltre, producendo personalmente attrezzature in acciaio facili da pulire e sterilizzare.

Un particolare occhio viene dato alle mamme in dolce attesa, dotando di una gamma apposita di cosmetici formulati per essere totalmente innocui per loro e i propri figli.

Pservice è un e-commerce fornitissimo di prodotti cosmetici per centri estetici, dove tanti professionisti e proprietari di centri estetici e benessere, sono sempre alla ricerca di prodotti di qualità, per garantire alla propria clientela il miglior servizio possibile. Smalti per unghie, matite occhi, prodotti per corpo e viso, sono solo alcuni dei tantissimi prodotti presenti ed in vendita sul sito.

Se si cercano quindi risorse di prima qualità, senza compromessi e dal rapporto qualità\prezzo strabiliante nel campo dei prodotti per i centri estetici, pserviceweb è un punto di riferimento non convenzionale e per nulla ordinario. Grazie alla gran quantità di buoni sconto utilizzabili sul sito, inoltre, rende accessibile a tutti la qualità e l’esperienza del settore, anche a chi non ha un negozio o una spa e vuole le stesse condizioni professionali anche a casa o in qualsiasi altro luogo. Troviamo apparecchiatura per la depilazione definitiva, elettrostimolazione, biomedicale, apparecchiature estetiche come spazzole per scrub e pressoterapia. Accanto agli articoli per la cura delle proprie unghie, non ultima nella gamma di prodotti, troviamo lampade e utensili appositi per un lavoro resistente nel tempo e senza imperfezioni. Senza tralasciare la presenza sempre rifornita di ricambi, pronti per ogni contrattempo. Tra le altre cose, molti prodotti si prestano come ottime idee regalo personalizzabili sicuramente apprezzate ed entusiasmanti, ottime per fare una bella figura con amici e parenti.

post

Corsi di informatica per chi abita a Torino

Per chiunque volesse approfondire le proprie conoscenze informatiche o intraprendere un vero e proprio percorso di formazione professionale, la Delpho Didattica Informatica offre soluzioni su misura, organizzate in corsi professionali e ben strutturati.

Breve storia della Delpho
La Delpho è una scuola che fa parte del circuito PEC fin dal 2003, ovvero un PROMETHEO EDUCATION CENTER, catena italiana di centri formativi competenti nel settore dell’informatica e della crescita professionale. La zona in cui opera, sebbene la sede primaria sia a Torino, è tutto il nord ovest; un’area in cui promuove al meglio la sua mission: offrire formazione, professionalità, competenza. Grazie all’applicazione di un metodo di apprendimento pratico, il learning by doing (imparare facendo), è possibile misurarsi fin dall’inizio con realtà concrete con le quali ci si ritrova a fare i conti tutti i giorni. Docenti esperti, inoltre, garantiscono un percorso didattico cucito sulle necessità degli apprendenti e presentano i propri corsi dotandosi delle più avanzate tecniche multimediali a disposizione per l’insegnamento. Sono a disposizione della Delpho, oltre 50 collaboratori, esperti e competenti in ambiti specifici di attività informatica e in possesso di certificazioni di riconoscimento.

I corsi proposti dalla Delpho
corsi di informaticaAll’interno della Delpho Didattica Informatica vi sono numerosi corsi, che vanno dalla EDCL (patente informatica) alla programmazione, fino a una formazione teorica generica in campo informatico, disponibile sia per principianti che per esperti. Moduli specifici permettono, infatti, a chi lo desidera, di strutturare, come meglio desidera, il proprio percorso di apprendimento, in base alle proprie esigenze personali. I corsi della Delpho sono di vario genere e di gradi di difficoltà differenti proprio perché mirano a un target di utenti molto ampio e differenziato: privati, studenti, aziende, enti pubblici o liberi professionisti.

Programmazione Java e linguaggi operativi: una realtà alla portata di tutti
Per coloro ai quali il mondo dell’informatica è sempre sembrato un universo complesso esiste oggi una via preferenziale verso l’apprendimento rapido e chiaro.

Grazie alla Delpho Didattica Informatica, infatti, il corso di linguaggio Java, strutturato sia in forma pubblica che privata, permette di formarsi su una delle competenze lavorative in assoluto più richieste dal mercato del lavoro. La capacità di programmazione in questo linguaggio permette di operare in ambito di sviluppo per dispositivi mobile, agendo sul sistema operativo Android e permettendo di ottenere la qualifica di architetti di software.
Il corso sulla programmazione in Java, inoltre, è integrabile con numerosi altri moduli, che permettono di ampliare la propria conoscenza e vanno dallo sviluppo applicazioni alla progettazione architetture: una dimostrazione di come tramite la Delpho si possa diventare dei veri e propri esperti del settore.

post

Casalinghe erotiche per sesso telefonico hot

Sesso al telefono: occasione per tutti

Fare sesso telefonico è un qualcosa che attira tantissimi uomini che hanno desiderio di spingere il proprio desiderio di trasgressione oltre ogni limite. Infatti il punto chiave del sesso al telefono è proprio la fantasia: gli uomini amano fantasticare per quanto concerne la sfera sessuale e farlo al telefono sarà un’esperienza sicuramente appagante ed estremamente eccitante. Bisogna tener conto che il sesso telefonico è l’ideale per uomini di qualsiasi età e non soltanto per coloro che non hanno una vita sessuale regolare. I servizi di linee erotiche di maggior successo vengono letteralmente presi d’assalto da uomini che hanno voglia di provare qualcosa di nuovo: fidanzati, sposati o anche impegnati, tutti pronti a vivere momenti eccitanti al telefono. L’occasione è di quelle imperdibili anche perché non ci si dovrà sentire giudicati e soprattutto nessuno verrà mai a conoscenza dei contatti avuti con casalinghe erotiche. Il sesso non è mai stato così bello e soprattutto piacevole.

Il miglior sito per sesso telefonico

Coloro che hanno voglia di praticare del sesso telefonico con casalinghe erotiche eccitate potranno puntare sul portale Casalinghe Al Telefono.net. Si tratta di un sito che è nato proprio con l’intenzione di venire incontro alle più svariate esigenze in tema sessuale. D’altronde un sogno per gli uomini è quello di poter dare spazio a quelle fantasie che spesso si tengono nascoste un po’ per timidezza e un po’ perché potrebbero non essere gradite dalla propria partner. Le casalinghe che risponderanno hanno una sola intenzione, ovvero quello di condividere una forte eccitazione con gli uomini vogliosi che le telefonano. Su questo portale si potranno trovare tantissimi numeri erotici vantaggiosi con cui interagire con le più sexy casalinghe erotiche della rete senza alcun tipo di freno. Non si stabilirà nessun rapporto vincolante ma semplicemente una piacevole complicità a scopi sessuali. Il sesso tornerà ad essere un autentico piacere nella vita di quegli uomini che notano di non viverlo più con spensieratezza.

I vantaggi di questo sito hot

Un sito per sesso telefonico come casalinghealtelefono.net è sicuramente vantaggioso in quanto permette di avere a disposizione eccellenti numeri erotici a basso costo. Si potrà così effettivamente dire addio a quei servizi erotici che richiedono costi eccessivi e che finiscono per spaventare gli uomini. Anche le recensioni presenti in rete testimoniano questo aspetto che contribuisce sempre di più a rendere questo portale celebre per tutti gli uomini. Senza dimenticare che su questo sito i numeri che ci sono risultano attivi in qualsiasi momento della giornata. Dunque si potrà chiamare in ogni ora e vivere un momento molto piccante con una casalinga erotica che sarà pronta a vivere la sua eccitazione con uomini vogliosi. Un’occasione imperdibile anche considerando che i numeri non sono mai affollati e perciò non bisognerà mai sottoporsi a noiose attese che finiranno per ridurre notevolmente il piacere. Grazie a casalinghealtelefono.net tutto ciò sarà un semplice ricordo: un sito che non ci si può lasciar perdere se si vuole riscoprire la bellezza del sesso.