post

Dove acquistare parrucche Carnevale originali

E’ carnevale, scatena la fantasia!

 

Mancano ormai pochi giorni all’arrivo del Carnevale con le sue atmosfere festose, le sfilate di carri e le serate in maschera nei locali.

In questo periodo di baldoria non mancano certo le occasioni per trasgredire con i travestimenti più divertenti e intriganti.

E’ il momento di dare sfogo alla nostra fantasia per diventare cioò che non siamo normalmente, per trasformarci in quello che ci piace e ci diverte.

Le inibizioni sociali del resto dell’anno, durante le feste di Carnevale, sono temporaneamente sospese.

 

Noi siamo la parrucca che indossiamo

 

Travestirsi, lo sappiamo, non è poi così difficile.

Con un vecchio abito della nonna, un camice da lavoro, un poncho oppure un abitino sexy, possiamo diventare quello che desideriamo.

Possiamo acquistare, noleggiare o creare il nostro travestimento.

Ma per renderlo davvero completo e divertire i nostri amici, non può mancare una bella parrucca!

La parrucca non è un accessorio qualunque, la parrucca ci permette di calarci completamente nel personaggio che vogliamo interpretare.

Se poi aggiungiamo un trucco adeguato, l’effetto finale sarà unico, originale e fantastico.

 

Parrucche a prezzi convenienti

 

Ma dove trovare una parrucca adatta al nostro personaggio e ad un prezzo conveniente?

Su comicstore.it sono disponibili decine di parrucche di ogni tipo, colore e lunghezza.

Vogliamo essere una nobildonna del Settecento? Allora possiamo scegliere la parrucca da duchessa barocco.

Dobbiamo travestirci da uomo preistorico? Allora possiamo indossare la parrucca da cavernicolo.

Possiamo trasformarci in un rockabilly oppure in un moschettiere; possiamo diventare una seducente cleopatra o una scatenata Marylin.

La scelta certo non manca e i prezzi sono davvero sorprendenti.

Tra le parrucche più originali troviamo quella da giudice di corte inglese, quella da umanoide Avatar, quella da Naruto, quella da Harley Quinn e quella da Sandy di Grease.

Molte di queste sono vendute anche in offerta.

 

Viene prima l’abito o la parrucca?

 

E se ancora non abbiamo deciso come mascherarci per Carnevale allora perché non partire proprio dalla parrucca?

Su comicstore.it possiamo anche scegliere la parrucca che più ci aggrada immaginando il vestito che andremo poi ad indossare.

Volendo, il sito offre anche tantissimi costumi a tema che possono ben adattarsi alla nostra parrucca preferita. Inoltre sono disponibili numerosi accessori economici che possono efficacemente completare il nostro travestimento.

Su internet troviamo tantissimi tutorial e consigli su come confezionare un originale vestito di carnevale partendo da indumenti e biancheria che abbiamo in casa.

Ma la parrucca rappresenta indiscutibilmente il tocco speciale che trasformerà il nostro travestimento da bello a straordinario.

 

Non solo a Carnevale

 

La cosa bella del Carnevale è data dal fatto che non ci sono limiti alla fantasia ed ai ruoli che vogliamo interpretare.

Spesso in queste occasioni uomini e donne si scambiando i ruoli scatenando allegria e divertimento.

In questi casi, la parrucca è fondamentale per rendere credibile il travestimento.

E poi dove è scritto che le parrucche vanno indossate solo a Carnevale?

Le occasioni per travestirsi possono essere tante altre nel corso dell’anno.

Giochi di ruolo e cene con delitto sono solo alcune dei possibili modi per proseguire l’utilizzo della nostra parrucca acquistata su comicstore.it.

post

La nuova edizione di Edicola Fiore in tv

Gli argomenti di Edicola Fiore

Di cosa si parla nella celebre trasmissione di Fiorello.

Come in tutte le altre edizioni, anche quella di quest’anno di Edicola Fiore si occupa dei principali fatti di cronaca, di gossip e di politica che ogni giorno accadono in Italia e all’estero. Ovviamente, ogni notizia viene affrontata in modo ironico e sarcastico, alternando ospiti musicali a interviste, lettura delle prime pagine dei quotidiani e imitazioni esilaranti.

Ovviamente, il grande protagonista della trasmissione è sempre lui, Fiorello, che – accompagnato dalla sua spalla Stefano Meloccaro – ogni giorno si occupa di proporre ai suoi telespettatori questa surreale rassegna stampa.

Nessun argomento sfugge alla satira di Fiorello e della sua band. Innanzitutto, si parla di politica e dei suoi protagonisti di ieri e di oggi, con una superba imitazione del sindaco di Roma Virginia Raggi. Però, vengono affrontati anche i principali fatti delle politica internazionale – e ovviamente Donald Trump non sfugge alle grinfie di Fiorello – ma anche le notizie di gossip, con un occhio particolare ai protagonisti della nostra televisione.

Gli ospiti e i protagonisti di Edicola Fiore

Chi c’è da Edicola Fiore ogni puntata.

Se Fiorello è senza dubbio il padrone di casa di Edicola Fiore, però sono tanti i personaggi che compaiono puntata dopo puntata e che deliziano gli affezionati spettatori della trasmissione. Innanzitutto, la sigla di Edicola Fiore è stata creata, suonata e interpretata da Jovanotti, che compare anche in alcuni stacchetti della trasmissione. 01-worst-of-fiorello

Ospiti fissi, poi, sono Stefano Meloccaro, noto giornalista sportivo, Vito Scrimieri e Fabio Fusai. Ci sono, poi, Giorgio di Zenzo, Ruggiero Del Vecchio e Antonio Corradini. Le imitazioni sono affidate a Gabriella Germani che, oltre alla Raggi, propone in ogni puntata nuovi personaggi, sempre molto divertenti.

Se questo è il cast fisso, alla consolle di Edicola Fiore si alternano anche tantissimi personaggi famosi della musica, la cultura e lo spettacolo, ognuno sempre disposto a mettersi in gioco in modo divertente ed ironico.

Dove vedere la nuova Edicola Fiore

Su quali canali viene trasmessa Edicola Fiore.

Edicola Fiore viene trasmesso sul canale a pagamento Sky Uno HD e su Sky TG24 Active ogni mattina alle 7.30. La stessa trasmissione, poi, viene trasmessa in replica ogni mattina alle 8.00 su TV8, il canale in chiaro della squadra di Sky.

La sezione Edicola Fiore della Sera, invece, viene trasmessa su Sky Uno HD ogni sera alle 20.30 mentre in replica si può vedere alle 20.40 sempre su TV8. Infine, c’è Edicola Fiore – The Worst of che, invece, è l’appuntamento fisso del sabato e della domenica sia su Sky Uno HD che su Tv8.

Per coloro che, mai stanchi di Edicola Fiore, vogliono rivedersi ogni puntata, è possibile trovare tutte le puntate sulla piattaforma On Demand di Sky, su SkyGo e sulla nuova piattaforma in streaming Now TV. Infine, è sempre possibile recuperare ogni puntata e le migliori interviste sul sito di Rosario Fiorello, nella sezione dedicata a Edicola Fiore.

post

Capodanno 2017 a Roma: il programma degli eventi annunciati finora

Capodanno a Roma rappresenta una sintesi perfetta di bellezza e divertimento, con una città così suggestiva e imponente a fare da sfondo perfetto alla notte più festosa dell’anno. Per questo Capodanno 2017, sono già stati annunciati numerosi eventi e presto ne seguiranno altri, dato che stiamo entrando nelle settimane più calde dell’anno per quello che riguarda l’organizzazione della notte di San Silvestro.

Il concertone di Capodanno a Roma

Ovviamente, come prima tipologia di evento, vi è quello relativo al concerto di fine anno: questo, ovviamente, viene realizzato ogni Capodanno e rappresenta un tipo di manifestazione classica che ogni anno regala forte emozioni e tanto divertimento alle tantissime migliaia di persone che decidono di assistervi.

Una soluzione ideale per tutte quelle persone che non vogliono spendere molti soldi tra locali e posti più sofisticati, dato che è un evento sempre gratuito, dove musica e grande divertimento non verranno di certo a mancare.

Piper Club per Capodanno 2017

Ovviamente, anche il Piper Club di Roma, uno dei locali più famosi e in voga della Capitale, sarà in grado di offrire una serata e delle emozioni uniche:  l’ottima musica e naturalmente degli ospiti speciali permetteranno alla festa stessa, di poter essere vissuta in una maniera diversa da tutti gli altri eventi nei club della Capitale.

Avrete la possibilità di aspettare il nuovo anno e salutare il precedente in un locale che ha fatto la storia di questa città e in cui le feste sembrano non avere mai finire.

Esco Pazzo e la festa di Capodanno 2017

La festa di Esco Pazzo Full Enjoy Bar sarà in grado di rispondere a tutte le esigenze e alla voglia di divertimento dei più giovani, con la formula Open Bar tutta la notte inclusa nel ticket d’ingresso.

Pertanto, anche in questo particolare locale, la festa di Capodanno sarà vissuta in una maniera che sarà unica sotto ogni punto di vista e priva di momenti di noia, senza che vi possano essere dei dubbi e senza che ci si possa pentire di aver deciso di prendere parte a tale tipologia di evento.

Il programma degli eventi di Capodanno in costante aggiornamento

Il costante aggiornamento degli eventi in programma potrà essere seguito sul portale online di www.Capodannoroma.org.

Questo sito web risulta essere in grado di offrire il miglior tipo di soddisfazione per coloro che sono alla ricerca di un evento che risulta essere unico sotto ogni aspetto.

Il portale permette di poter ottenere la possibilità di conoscere nel dettaglio ogni singola festa che viene realizzata all’interno della città, cosa che non si deve sottovalutare.

Inoltre, grazie a questo particolare sito, sarà anche possibile poter effettuare delle prenotazioni ai vari eventi senza che vi possano essere problematiche e complicazioni varie.

post

La bava di lumaca come prodotto di bellezza

Negli ultimi anni si sente parlare sempre più insistentemente delle proprietà e dei benefici della bava di lumaca, ricca di sostanze che fanno bene in particolare alla pelle e ai capelli.
Pensare di lasciar “passeggiare” sul corpo o sul viso delle lumache forse non è l’immagine ideale per un risultato di bellezza eccezionale, ma è pur vero che tante creme la contengono, specie quelle con un effetto anti età.
La bava di lumaca è quella lasciata da questi piccoli animali che secernono una sostanza vischiosa e densa, la quale permette di combattere i segni del tempo e di migliorare l’aspetto dei capelli, in quanto fortemente nutritiva e con un potere rigenerante.
La ricerca scientifica, incuriosita probabilmente da tanto clamore, si è cimentata in ricerche che alla fine hanno anche confermato l’efficacia della bava di lumaca.

Le proprietà della bava di lumaca.

La bava di lumaca contiene vitamine (A, C, E), ma anche collagene, acido glicolico, elastina, allantoina che sono termini noti quando si parla di trattamenti di bellezza.
E’ la pelle quella ne beneficia maggiormente e in modo del tutto naturale. Le vitamine penetrano la cute nutrendola e combattendo i radicali liberi, che sono i primi responsabili della formazione delle rughe.
Il collagene è una sostanza che è prodotta naturalmente dal nostro corpo, ma che con il passare del tempo diminuisce, dando vita alle rughe. Lo stesso fa l’elastina per mantiene la pelle elastica e tonica, insieme all’azione combinata dell’acido glicolico.
L’applicazione di queste sostanze, se prese singolarmente, sono alla base di costosi trattamenti estetici, mentre con la bava di lumaca c’è un vero e proprio concentrato che aiuta a mantenere la pelle giovane più a lungo.

Il potere cicatrizzante della bava di lumaca

La bava di lumaca, oltre a essere utile per attenuare le rughe, può essere usata in tutti quei casi in cui è necessario camuffare e attenuare cicatrici dovute a traumi, punti di sutura, scottature.
Il potere cicatrizzante agisce in modo “riempitivo” e attenua anche i segni delle smagliature, uniformando la pelle che è soggetta alle lentiggini. Le smagliature come molti sanno, sono tra gli inestetismi più difficili da combattere, eppure la bava di lumaca riesce anche in questo.
Il segreto è la combinazione di sostanze del tutto naturali che riescono a penetrare gli strati suberificali della pelle e in parte e rigenerarla, restituendo elasticità, morbidezza, tonicità, luminosità e soprattutto giovinezza.
Tra gli inestetismi che si possono curare con la bava di lumaca ci sono anche le irritazioni della pelle, come eczemi e scottature da raggi solari e l’acne, che è un processo infiammatorio a volte invasivo e invalidante per l’aspetto estetico.
La bava di lumaca ha proprietà lenitive, che sono molto utili per combattere buona parte degli arrossamenti anche per strofinio, tra le pieghe della pelle.
La bava di lumaca può essere usata anche sui capelli per restituire corposità e lucentezza.

post

The Young Pope, la serie tv creata da Paolo Sorrentino

The Young Pope, la serie televisiva in anteprima mondiale in Italia dal 21 ottobre, tante recensioni positive per i primi due episodi della serie tv trasmessi in anteprima mondiale alla 73° Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia

C’è chi l’ha descritta come una delle migliori serie televisive degli ultimi anni. Chi elogia Paolo Sorrentino, che l’ha creata e diretta, come un vero e proprio genio. I primi due episodi della serie tv targata Sky Antlantic, sembrano dunque aver entusiasmato profondamente e positivamente gli animi di critici e giornalisti soprattutto provenienti dal mondo anglosassone.

La serie tv The Young Pope, sarà composta da 10 episodi ed andrà in onda in Italia in anteprima mondiale, dal 21 ottobre 2016 su Sky Atlantic. Si tratta di una serie co-prodotta a livello internazionale da Italia, Regno Unito, Francia, Stati Uniti e Spagna. Verrà trasmessa su Sky Atlantic in Italia, Regno Unito e Germania, su Canal+ in Francia e dall’emittente HBO negli Stati Uniti.
Il ruolo centrale del giovane Papa è stato affidato ad un mostro sacro del cinema statunitense del calibro di Jude Law. Le prime recensioni sulla serie parlano di un interpretazione magistrale e tra le migliori della sua lunga e gloriosa carriera.

Lenny Belardo, il giovane Papa proveniente da New York

Alcune piccole anticipazioni sulla trama dei primi due episodi della tanto attesa serie tv The Young Pope

L’attore statunitense Jude Law è stato chiamato ad interpretare Lenny Belardo, un controverso neo Papa quarantasettenne proveniente da New York che sceglierà di chiamarsi Papa Pio XIII (Nella realtà la Chiesa non ha mai avuto ne un Papa così giovane ne statunitense). Il personaggio centrale di The Young Pope, arriva al potere inaspettatamente a discapito di un altro cardinale che fu suo mentore.
the-young-pope-jude-lawLa figura di Papa Belardo non piacerà a tutti soprattutto per i suoi tratti cinici e feroci. Metterà in atto una vera e propria guerra di potere al fine di ribaltare l’idea stessa di Fede religiosa e la concezione di Dio. Una figura arrogante e bramosa di potere che tanto si discosta dalla figura di Papa presente nell’immaginario collettivo.

La figura di Lenny Belardo rappresenterà un Papa rivoluzionario che nella sua scalata al potere avrà come unico obiettivo: quello di sostituirsi a Dio.
E’ risaputo che trattare tematiche religiose e di fede rappresenta un campo minato per tutti coloro che intendono approfondirne sfaccettature ed aspetti. Paolo Sorrentino in tal senso ha dimostrato un grande coraggio.

Silvio Orlando, il cardinale Voiello

L’attore napoletano interpreterà il ruolo di Cardinale di Stato Vaticano, il nemico giurato di Papa Lenny Belardo

La performance di Silvio Orlando in The Young Pope è stata definita sublime e superba. L’attore partenopeo ha descritto il suo personaggio come la reale incarnazione di tutte le contraddizioni della Chiesa, che da 2000 anni ad oggi si scinde tra Sacro e Profano. Un uomo religioso e dedito al soccorso dei più deboli e del prossimo ma al tempo stesso un politico spietato pronto a tutto anche ai sotterfugi più loschi e sporchi.

In una recente intervista ha dichiarato che la sua esperienza di attore teatrale è stata di enorme aiuto per interpretare questo ruolo anche se lavorare in una serie tv come The Young Pope richiede abilità diverse in quanto i tempi sono più brevi e ristretti rispetto a quelli teatrali. Uno delle più grandi sfide per lui è stata dover recitare interamente in inglese. Sfida che sembra aver superato egregiamente ed a pieni voti.

Suggerito da: skyatlantic.sky.it/skyatlantic/the-young-pope.html

post

Come trovare i migliori profumi da uomo da acquistare online

Scegliere un profumo da uomo, decidere quale sia quello più adatto per se stessi o addirittura pensare di regalarne uno è un atto decisamente impegnativo.

Il profumo è un qualcosa di personale e soggettivo e non esistono delle linee guida che possano agevolare o far tendere la scelta verso un prodotto piuttosto che un altro: le fragranze, gli elementi e le combinazioni sono talmente tante e variegate che sul mercato esistono tantissimi prodotti con caratteristiche totalmente differenti. Read More

post

Storia di Mauro Laus – Biografia

Mauro Laus è il presidente del Consiglio regionale piemontese. Nasce a Lavello, nel potentino, il 7 Agosto 1966. Trascorre l’infanzia in Basilicata e a Melfi si diploma nell’istituto tecnico industriale, per poi lasciare la regione e trasferirsi a Torino, dove si iscrive alla facoltà di giurisprudenza. Ancora studente, nel 1990, inizia la sua carriera manageriale divenendo dirigente di una cooperativa di servizi, incarico che ricopre fino al 2014, quando diventa presidente del Consiglio regionale. La carriera politica inizia però per Laus già nel 2005.
Dal 1994 Mauro Laus è sposato con Maria Cardone, anche lei originaria di Lavello, dalla quale ha avuto due figli: Giuseppe e Vittorio. La famiglia attualmente vive a Torino.

Carriera politica

Nel 2005 Mauro Laus si candida nelle file della Margherita, nella circoscrizione di Torino, dove viene eletto nel Consiglio regionale con 8950 voti di preferenza. Nel 2007 è nominato segretario della Margherita per la città di Torino. Nello stesso anno aderisce al neonato Partito Democratico, la cui fondazione si deve anche allo stesso Laus, primo a chiedere che venga costituito un gruppo unico fra DS e Margherita. Nell’anno successivo è vicepresidente del PD a Torino.
Nel biennio 2008-2009 aderisce al gruppo Misto e al gruppo Moderati, facenti parte del Piemonte Riformisti. In questi anni è vicepresidente della Commissione speciale d’indagine del premio Grinzane Cavour e membro della Commissione d’indagine per la promozione della cultura della legalità.
Nel 2010, tornato nelle file del Partito Democratico, si candida nuovamente come consigliere regionale in Piemonte, dove viene eletto con 7549 preferenze. Ricopre inoltre l’incarico di vicepresidente della commissione Cultura piemontese.
Nel 2014 è rieletto con 7716 voti di preferenza. Nello stesso anno, precisamente il 30 Giugno, diventa Presidente del Consiglio regionale, incarico che ricopre tutt’ora.

Impegno politico e civile

Mauro Laus si è sempre distinto per un forte attivismo politico su vari fronti. Oltre ad occuparsi degli incarichi strettamente legati alla sua carica politica, Laus si è infatti battuto a sostegno della legge sulle unioni civili di recente passata in Parlamento, ha preso parte ad iniziative contro l’omofobia e a favore dell’integrazione.
Sul fronte finanziario si batte invece per una gestione oculata delle risorse economiche pubbliche, ottenendo ottimi risultati: nel 2015, sotto la sua presidenza, il Consiglio regionale è riuscito a risparmiare oltre 6 milioni di euro.
Laus è inoltre molto attivo sui social, dove è sempre pronto a sostenere le proprie idee e denunciare le ingiustizie.

Riconoscimenti ed onorificenze

Nel 2016 l’amministrazione comunale di Lavello ha conferito a Mauro Laus la cittadinanza onoraria. Il riconoscimento è avvenuto in occasione della presentazione del Carnevale di Lavello, quando Sabino Altobello, sindaco della cittadina in provincia di Potenza, ha donato una targa ed una pergamena a Laus, definendolo figlio di Lavello ed ambasciatore della propria cultura in Piemonte.

post

Quale attività in franchising aprire

Aprire un Franchising può rivelarsi una delle scelte vincenti in campo d’imprenditoria. Avviare un negozio infatti al giorno d’oggi, può rivelarsi davvero un’ “impresa” ardua da sostenere.

 

Vantaggi e svantaggi di un Franchising

Aprire un’attività in Franchising significa avere la garanzia del marchio cui ci si lega, quindi rischi d’impresa minori, ma ha, ovviamente, gli stessi (o quasi) svantaggi di un’attività commerciale “normale”: costi di gestione del locale, spese varie, retribuzione dipendenti etc.

 

Che cos’è un Franchising

Un Franchising è una cosiddetta “affiliazione commerciale“, in termini semplici una formula di collaborazione fra un’azienda, con un marchio consolidato (franchisor) e un imprenditore (franchisee) che aderisce alla formula.

 

Quale Franchising?

I settori in cui aprire un Franchising sono vari e variegati: dai libri ai supermarket, all’abbigliamento, ai distributori automatici, alle lavanderie, alle gelaterie… Il suggerimento che vi diamo è quello di puntare sul low cost o sul bio: perché non aprire un mercatino dell’usato?

 

Il mercatino dell’usato

“Riciclo” è la parola d’ordine, ossia: il cliente porta i suoi oggetti usati, voi li rivendete ad un prezzo concordato e vi dividete il guadagno. Certo bisognerà, come in tutte le attività, tenere conto dei costi di gestione del locale, della retribuzione dipendenti e spese accessorie varie come accade per una normale attività, con la differenza che nel Franchising Mercatino, ad esempio, sono loro (i franchisors) ad indicarvi la corretta ubicazione e metratura del locale in base al numero di abitanti del centro urbano in cui intendete investire. Ci saranno poi incontri periodici con i supervisori, che si assicureranno che tutto stia “filando liscio” (nel senso buono della locuzione). E’ una soluzione che, in questi tempi di crisi, può rappresentare un’opportunità ghiotta di guadagno, visti gli irrisori prezzi della merce che andrete a vendere (essendo merce usata, varrà circa la metà di quanto il cliente l’ha originariamente pagata).

 

Prodotti biologici: una scelta vincente

Perché non aprire invece un negozio di prodotti biologici in franchising? Ce ne sono diversi, da Arcadia a Berryland, passando per l’Isola Verde e Health Company, NaturPlus, per citarne alcuni. Ognuno di loro prevede diversi costi di affiliazione, per cui bisognerà contattare il franchisor più adatto alle nostre esigenze. Il biologico è un settore in forte crescita: chi compra è sempre più attento alla qualità e alla provenienza del prodotto, che siano alimentari ma anche prodotti e oggetti per la casa. Sarà necessario un locale ubicato possibilmente al centro di una città/paese e che non vi sia molta concorrenza: in tal caso bisogna far attenzione a quale franchising affidarsi.

post

Pietro Savastano: il boss imprevedibile

Pietro Savastano: un boss all’antica

Pietro Savastano è il personaggio di Gomorra interpretato da Fortunato Cerlino. Savastano è un boss che potremmo definire alla vecchia maniera. Un personaggio che considera molto importante la sua famiglia e che costruisce un clan attorno a persone più o meno della sua stessa età.

I giovani sono pochi, l’unica eccezione è rappresentata da Ciro Di Marzio. Non è un caso che per comprendere se possa fidarsi oppure no di Di Marzio lo invita, in una scena diventata molto famosa, a bere la sua urina contenuta in un bicchiere.

Savastano si fida molto di sua moglie, donna che è sempre stata al suo fianco e che è pronta ad assumere le sue difese in qualunque situazione. E’ la donna del boss e tutti le portano rispetto. Pietro Savastano non sembra, almeno in un primo momento, essere disposto a consegnare il suo clan nelle mani del figlio. Probabilmente, non lo considera ancora pronto oppure non è intenzionato a farsi da parte. La situazione comincia a cambiare quando don Pietro Savastano finisce in carcere.

L’esperienza del carcere

L’esperienza del carcere segna molto don Pietro Savastano. Inizialmente, il suo atteggiamento, anche nei confronti delle guardie carcerarie, è quello di un uomo spavaldo, convinto che presto tutto si sistemerà e che, comunque, anche in galera è possibile comandare e dare ordini ai suoi uomini.

All’interno del penitenziario l’unica persona che con costanza si reca a visitarlo è sua moglie. Infatti, solo in rare occasioni suo figlio va a sincerarsi dello stato di salute e delle condizioni del padre. La sua detenzione coincide con la trasformazione di suo figlio che, grazie anche all’aiuto di donna Imma Savastano, comincia a maturare e a comprendere cosa vuol dire assumere il comando di un clan di camorra. I veri problemi per don Pietro Savastano iniziano quando viene relegato al carcere duro. Un’esperienza davvero difficile che segna nel profondo il boss. Nei pochi incontri che gli vengono concessi, Savastano mostra i segni della detenzione, sembra distratto, addirittura pare che non comprenda ciò che gli viene detto. Fortunato-Cerlino-Gomorra

E’ questa la fase in cui il boss si interessa poco o nulla di ciò che accade fuori e tutto passa nelle mani di suo figlio. Il problema è che, in sua assenza, il clan comincia a disgregarsi ed emergono anche le difficoltà, da parte di suo figlio, di portare avanti l’organizzazione. Altro aspetto interessante è quello relativo alla differenza tra due generazioni di camorristi. Quella di don Pietro e dei suoi uomini è un’idea di organizzazione criminale basata sul rispetto di certi valori.

Un discorso che, invece, vale poco o nulla per le leve giovanili del clan, in particolare Genny Savastano e, inizialmente, Ciro Di Marzio. In assenza di don Pietro, si scatena una vera e propria faida interna. Le nuove generazioni vogliono cacciare via i vecchi capi. Le parti non si comprendono, i giovani sono irruenti, poco razionali, vogliono tutto e subito e quasi sempre agiscono seguendo l’istinto e le emozioni.

Il clan di don Pietro Savastano, invece, è formato da uomini che agiscono con raziocinio e che ricorrono alla violenza solo quando è necessario. Volendo fare un paragone, possiamo dire che don Pietro Savastano somiglia di più a Salvatore Conte piuttosto che a Ciro Di Marzio e al figlio Genny.

Pietro Savastano e Salvatore Conte: ci sarà un confronto diretto tra i due?

La prima stagione di Gomorra si chiude con una sorpresa che è legata proprio al personaggio di Pietro Savastano. Infatti, mentre il suo clan perde colpi sotto l’offensiva lanciata dal traditore Ciro Di Marzio e da Salvatore Conte i quali hanno ucciso donna Imma Savastano, il boss viene aiutato ad evadere dal carcere e a tornare in libertà. C’è, dunque, la sensazione che il presunto mutamento del boss sia stata solo una messa in scena per fingere una pazzia e ottenere il trasferimento.

La prima stagione si è chiusa con molti interrogativi ma la sensazione è che don Pietro Savastano possa nuovamente giocare un ruolo decisivo all’interno della serie. A questo punto, bisognerà vedere come il boss strutturerà il rapporto con il figlio ma anche con il clan rivale. Nel corso della sua detenzione, suo figlio Genny non ha saputo gestire al meglio diverse situazioni e si è accorto troppo tardi del tradimento di Ciro Di Marzio. C’è attesa per sapere se arriverà un confronto diretto tra i boss Pietro Savastano e Salvatore Conte.

Nel corso della prima stagione, i due personaggi non si sono mai incontrati in maniera diretta e, dunque, la seconda stagione potrebbe riservare qualche sorpresa in tal senso. Staremo a vedere quello che succederà nelle prime puntate della nuova stagione.

Pietro Savastano e le donne: chi prenderà il posto di donna Imma?

Altra curiosità è legata a come don Pietro Savastano reagirà alla morte della moglie. Probabilmente, il boss vorrà vendicarsi di chi gli ha portato via la compagna di una vita, la donna che è sempre stata al suo fianco. Al di là di questo, bisognerà vedere se ci sarà una nuova donna a rapire il cuore del boss don Pietro. In tal senso, si vocifera che ci saranno delle new entry femminili che giocheranno un ruolo importante all’interno della seconda stagione. Se don Pietro dovesse innamorarsi potrebbe essere costretto a fare i conti anche con suo figlio Genny il quale potrebbe non essere d’accordo con la scelta del padre.

post

Film hard e programmi a luci rosse su Sky Hotclub

Dedicato a tutti gli utenti di Primafila, Hotclub è il nuovo servizio di Sky che propone spettacoli di intrattenimento per adulti 24 ore su 24,ideali per tutti i gusti e le preferenze. Amater, gay, lesbo, mature, trans e molti altri: gli show a luci rosse offerti da Sky Hot Club sono molto vari e tutti di alta qualità, per offrire agli utenti un’esperienza mai provata in precedenza.

Il meglio dell’intrattenimento erotico, solo su Hotclub

Hotclub Sky è un servizio dedicato ai clienti di Sky Primafila che consente di vedere programmi e film per adulti a qualunque ora del giorno e della notte, semplicemente premendo i tasti del proprio telecomando.
L’offerta Hot Club è veramente infinita: il servizio tv è ricco di trasmissioni televisive di tutti i generi e per tutti i gusti. Ci sono i canali tematici, come Man X pensato per un pubblico interessato agli spettacoli erotici omosessuali, c’è Lesbo, il canale dedicato all’amore saffico e c’è un emittente che trasmette esclusivamente video hot amatoriali, 24 ore al giorno. Tutti gli spettacoli a luci rosse offerti da Sky Hotclub sono disponibili anche in alta definizione, in modo da poter godere di un’esperienza ancora più definita ed intensa.

Ma non finisce qui: ogni venerdì sera, sul canale 375, sarà possibile seguire il “Venerdì 3D” di Sky, ovvero una rassegna dei migliori spettacoli per adulti in 3D per uno show ancora più coinvolgente. “Venerdì 3D” va in onda ogni fine settimana dalle 23 fino a tarda notte ed è riservato ai possessori del decoder “My Sky HD”.

Hot Club Sky propone anche dei programmi esclusivi, che sono disponibili esclusivamente sulla piattaforma televisiva di Murdoch. Tra questi, sono imperdibili le trasmissioni live di Milly D’Abbraccio e il format tv che vede come protagonista il celebre pornodivo italiano Rocco Siffredi.

Inoltre, solo su Sky Hotclub, sono disponibili anche i canali televisivi “Penthouse”, l’emittente tv di proprietà della celebre ed omonima rivista erotica hardcore, e “Playboy TV”, il canale dedicato alle mitiche conigliette della Playboy Mansion.
acquisti Sky Hot Club
L’offerta di Hotclub è molto vasta ed è volta a soddisfare i gusti di una clientela molto varia. Sulla piattaforma tv infatti ci sono anche dei canali tematici esclusivamente dedicati alle donne, che offrono spettacoli piccanti a luci rosse pensati per rispondere alle esigenze del pubblico femminile.
Non mancano inoltre i migliori film porno con le attrici più amate del momento, tra cui Michelle Ferrari, Mia Malkova e Alexis Texas.

Hot Club Sky: il servizio Hot Zapping

Per fornire agli utenti un’esperienza ancora più piacevole, Hot Club Sky ha messo a disposizione un servizio innovativo e divertente, chiamato “Hot Zapping”. Questo, infatti, consente di vivere le emozioni dei migliori show per adulti in modo ancora più intenso: grazie a “Hot Zapping” sarà possibile scegliere fino a 4 spettacoli e vederli in contemporanea sul proprio schermo tv in alta definizione.
La modalità “Hot Zapping” consente infatti di consultare tutti i canali della piattaforma e di selezionare i propri contenuti preferiti. Una volta scelti gli spettacoli che si desidera vedere, fino a 4, è possibile sistemarli sullo schermo della propria tv in modo facile e veloce, regolando in grandezza e larghezza le varie finestre come meglio si preferisce.

Grazie a “Hot Zapping”, quindi, non sarà più necessario scegliere: si potranno vedere 4 programmi contemporaneamente e non si rischierà più di perdere il proprio show preferito.

Le modalità di acquisto di Hotclub Sky

Per rispondere alle esigenze di tutti i tipi di clienti Sky Hot Club offre l’opportunità di scegliere tra diverse modalità di acquisto dei contenuti. È infatti possibile prenotare il proprio show singolarmente, in modalità pay-per view, e pagare solo quello che più ci interessa.

In alternativa, è possibile acquistare i migliori spettacoli a luci rosse scegliendo la propria fascia oraria di interesse. Acquistando gli show tramite la promozione “by Day” si avranno a disposizione tutti gli spettacoli Sky Hot Club in onda dalle 7 del mattino alle 23. Chi preferisce godere dell’intenso mondo dei contenuti per adulti durante le ore notturne, potrà invece scegliere la promozione “By Night” che consente di accedere a tutti i canali tematici d’interesse, durante la fascia oraria che va dalle 23 alle 7 del mattino seguente.

Per acquistare i contenuti Sky, ci sono diverse modi: è possibile prenotare gli spettacoli tramite la fatturazione in bolletta dei propri show preferiti, è possibile acquistare la card ricaricabile Primafila e scalare l’importo dal saldo della stessa, oppure è possibile comprare i propri contenuti preferiti tramite telefono, sms o via internet.

Con Hotclub Sky: la privacy degli utenti è al sicuro

Sky Hotclub non è solo l’ideale per via dell’innumerevole quantità di contenuti disponibili per gli utenti Primafila, ma lo è anche per via della particolare attenzione che il servizio pone nei confronti della privacy dei propri clienti.
Chi sceglie di fatturare i propri acquisti Sky Hot Club tramite la bolletta telefonica, non dovrà preoccuparsi di dare spiegazioni riguardo i contenuti acquistati: sulla bolletta non verrà specificato il tipo di show acquistato, ma bensì verrà indicata la cifra spesa accompagnata dalla voce “Altri Eventi”.  Inoltre, i contenuti acquistati sono protetti da un codice pin riservato, che impedirà ai più piccoli di accedere a show poco adatti alla loro età.