Il mondiale di Motogp dopo tre gare dice che il favorito numero uno è diventato Marq Marquez, che sta spazzando via i pronostici che erano stati fatti ad inizio stagione.

Come erano andati i test e cosa hanno detto le prime gare.

Vedendo i test invernali infatti si erano viste le Yamaha e le Ducati come le moto più forti del lotto, mentre le Honda erano andate in difficoltà. Questo non solo perchè il cambio dei pneumatici avevano dato grandi difficoltà alle moto guidate da Marquez e da Pedrosa, ma anche perché il cambiamento del regolamento ha portato diversi cambiamenti tecnici nelle moto che Honda non ha saputo affrontare, almeno all’inizio. motogp

Nella prima gara questa impressione sembrava confermata, con Lorenzo e Dovizioso che terminano davanti a Marquez, tuttavia le due gare successive, che si sono tenute in Argentina e Stati uniti hanno cambiato tutte queste previsioni. Infatti Honda ha messo a posto alcuni punti e Marquez ha ripreso a volare, con il giovane campione spagnolo che ha centrato due vittorie di fila.

Ma oltre alle vittorie di fila ha fatto impressione la facilità come le quali le ha ottenute, con una facilità davvero imbarazzante. C’è da dire che tra le altre moto le Ducati hanno convinto più delle Yamaha, tuttavia la sfortuna le ha perseguitate, in particolare dovizioso è stato il più colpito.

L’inizio di stagione delle Ducati.

Le Ducati hanno iniziato bene questo campionato, dimostrando di poter essere davvero competitive fino in fondo, tuttavia i punti che sono stati raccolti sono stati molto pochi rispetto a quanto è stato seminato. In particolare nella prima gara del Qatar Dovizioso è finito secondo, lottando per larghi tratti della gara per la vittoria con Lorenzo, mentre Iannone è finito a terra. nella seconda gara, in Argentina, quando il secondo posto sembrava ormai certo con Dovizioso e Iannone era arrivato terzo, a pochi giri dalla fine il giovane italiano ha steso il compagno di squadra con una manovra troppo rischiosa, facendo così perdere le due posizioni del podio e scatenando soprattutto la furia dei vertici Ducati.

Infine nella gara del Texas è arrivato il primo podio della stagione per Iannone, mentre Dovizioso è stato ancora toccato e così è finito a terra per colpe non sue. Ora però il Dovi vuole ripartire più forte di prima già a partire da Jerez, consapevole che la moto è davvero competitiva.

La Motogp solo su Sky.

Tutte le diciotto gare della Motogp per questa stagione saranno visibili solo su Sky. La piattaforma satellitare ha creato, sul proprio pacchetto sport, un canale che si dedica in modo esclusivo della Motogp, con tante trasmissioni di approfondimento che durante la settimana raccontano cosa succede nell’attualità, inoltre vengono ripercorse anche el gare più spettacolari della storia di questo sport, mentre quando ci sono le gare il week end inizia il giovedì con la conferenza stampa di presentazione e poi vengono trasmesse tutte le prove libere, le qualifiche e la gara. Insomma un modo tutto nuovo per gli appassionati di vivere questo sport che amano, inoltre chi dispone della tecnologia di My Sky può registrare la gara e vedersela quando vuole.