Il cuore della melagrana, il frutto del melograno, è noto fin dagli antichi per le sue proprietà benefiche, soprattutto per l’apparato cardiocircolatorio. La percentuale di antiossidanti in esso contenuta è superiore a quella di tutti gli altri frutti rossi e, in più è una fonte naturale di vitamine A, B e C e un ottimo diuretico e tonico. Diversi studi scientifici hanno dimostrato i benefici di questo frutto stagionale. In inverno si trova nei supermercati o nei fruttivendoli perché i frutti del melograno maturano a partire da ottobre. Mangiare melagrana con frequenza aiuta a mantenere sano l’apparato cardiovascolare e fa bene al cuore. Tannini e polifenoli svolgono un’importante funzione antitumorale. Fatte queste premesse non stupisce sapere che i frutti dei melograni vengono usati anche come ingrediente base per integratori alimentari. Questi prodotti permettono di sfruttare le proprietà benefiche della melagrana tutto l’anno, anche in primavera ed estate quando non si trovano i frutti e peraltro sono pratici da usare e portare in borsa mentre sappiamo bene che una delle caratteristiche tipiche della melagrana, che la rende un frutto unico ma anche poco pratico sotto certi aspetti, è la pazienza che serve per mangiarle chicco a chicco.

L’integratore a base di melagrana è pratico e comodo da portare in borsa. E’ importante non superare le dosi giornaliere consigliate ma a parte questa raccomandazione, e salvo il caso di allergie o gravidanza e allattamento, non sono segnalate altre controindicazioni. Negli integratori la melagrana si trova abbinata alla Cardiaca, una pianta della famiglia delle Lamiaceae, a cui da tempo vengono attribuite proprietà soprattutto a livello cardio-circolatorio, oppure con l’amaranto. La terapia urto prevede invece l’assunzione di un integratore a base di riso rosso fermenato, succo ed estratto di Melograno e Vite rossa. Una compressa al giorno serve a mantenere il corretto livello di colesterolo nel sangue